Glossari.it





indice glossari e dizionari
elenco acronimi sigle abbreviazioni
elenco lista aeroporti sigle iata
elenco ccTLDs Top Level Domains
Geographical Information System
glossario protezione civile
glossario urbanistica
museologia beni culturali
glossario fotografia digitale
glossario produzione video
glossario energia elettrica
glossario birra - champagne
glossario armi bianche e da taglio
glossario astrologia
glossario bonsai - giardinaggio
glossario libri e bibliofilia
glossario diamanti - orologi - perle
glossario pietre preziose gemme
glossario allergie - maternità
termini cardiologia cardiomiopatia
glossario odontoiatria
glossario psicologia psicanalisi
glossario glossario astronomia
glossario micologia e funghi
glossario vulcani e terremoti
glossario formazione corsi
armi da fuoco tiro sportivo
glossario vela navigazione
glossario antico egitto
glossario preistoria protostoria
automobili sicurezza stradale
glossario logistica trasporti
santi toscani - Tour, concerti e festival di musica dal vivo

 

Sienanatura.net - Il portale dell'Informazione Verde in Provincia di Siena

Airbnb

porta la sporta


 

 

 

 

 

 

 

Glossari.it >> ambiente >> ecologia A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Glossario di ecologia
(con particolare riferimento al territorio della Provincia di Siena)

A

Acheni
- Frutti della Famiglia delle Composite, derivanti dall'ovaio infero.

Acqua fossile - Acqua contenuta in falde sotterranee profonde (almeno 200/300 mt. sotto il livello del mare) costituitasi in precedenti ere geologiche e rimasta imprigionata nel sottosuolo, chesi ritrova soprattutto nelle aree desertiche; fonte idrica non rinnovabile.

Acqua reflua (acque nere – acque grigie) - Rifiuti liquidi provenienti dalle attività umane, sia fisiologiche che lavorative.

Acqua superficiale - Componente dell'idrosfera costituita da corsi d'acqua, laghi e zone umide

Acque solfato-alcalino terrose - Acque caratterizzate da elevati valori delle coppie Ca+Mg (calcio+magnesio) e SO4+Cl (solfati+cloruri).

Acquifero - Formazione idrogeologica permeabile, che permette il deflusso significativo di una falda idrica sotterranea.

Agenda XXI Locale - Strumento con cui si concretizzano a livello locale le direttive in materia di ambiente e sostenibilità, scaturite dal Summit della Terra (Rio de Janeiro, 1992).

Alloctono - Non originario di una determinata area geografica, ma nella quale vi è giunto in seguito all'intervento antropico.

Alofite - Piante erbacee le cui gemme perenni sono immerse nel fango di ambienti salati.

Alveo - Porzione di terreno entro il quale scorre un corso d'acqua.

Arctoterziaria - Pianta del periodo terziario e artica.

Areale - Spazio geografico occupato da una specie.

Arenaria - Roccia sedimentaria detritica costituita da particelle di dimensioni comprese fra 2 mm e 1/16 di mm. derivanti dalla cementazione naturale di una sabbia.

Argilla - Roccia sedimentaria detritica con dimensione degli elementi inferiore a 1/256 di mm.; presenta generalmente struttura compatta e laminata ed una elevata plasticità; è la materia prima per l'industria ceramica e dei laterizi.

Artropode - (TS zool.) 1. Invertebrato con appendici articolate e dotato di esoscheletro; 2. Organismo animale del phylum degli Artropodi | pl. con iniz. maiusc., phylum del raggruppamento degli Invertebrati, comprendente diverse classi tra cui quelle dei Crostacei, degli Aracnidi e degli Insetti.

Asta fluviale - Corso principale del bacino idrografico.

Audit ambientale - Valutazione sistematica e documentata dell'efficenza dell'organizzazione e del sistema di gestione ambientale, sia in termini di corretta applicazione di normative e politiche ambientali, sia in termini di misurazione di obiettivi specifici.

Autoctono - 1. (agg., s.m. TS etnol.) Nato nel luogo in cui risiede (es. popolazioni autoctone); 2. (agg. TS geol.) Di roccia formatasi nel luogo in cui si trova, senza avere subito spostamenti tettonici; 3. (agg. TS psic.) Di atto, che rientra nel fenomeno dell'automatismo ed è causato da irritazione interna dei centri nervosi, senza l'intervento di eccitazioni periferiche.

Autorità di Bacino - Organismo misto, costituito da Stato e Regioni, operante in conformità agli obiettivi della legge, sui bacini idrografici, considerati come sistemi unitari.

Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale (AATO) - Soggetto istituzionale al quale la L. 36/94 ('Galli') e la L.R. 13/97 conferiscono le funzioni di governo, organizzazione e regolazione del Servizio Idrico Integrato ovvero l'insieme dei servizi facenti capo al ciclo idrico integrato che in sintesi si possono identificare come segue - acquedotto, drenaggio e collettamento dei reflui, depurazione dei reflui stessi e loro restituzione ai corpi idrici naturali, trattamento e smaltimento dei fanghi della depurazione.

Autotrofia - Capacità degli organismi di nutrirsi autonomamente, indipendentemente dall'esistenza di altri organismi o di composti chimici elaborati. Gli organismi autotrofi utilizzano una fonte di energia per la sintesi di sostanze organiche a partire da sostanze inorganiche (organicazione). Se l'energia utilizzata è quella luminosa, come nelle alghe, nelle piante verdi e nei batteri fotosintetizzanti, il processo di sintesi viene indicato col termine di fotosintesi; se l'energia è chimica, come per alcuni gruppi di batteri, si parla di chemiosintesi.

B

Bacino - Zona depressa della crosta terrestre.

Bacino idrografico - Porzione di territorio delimitata da linee di displuvio e solcata da linee di impluvio che raccolgono le acque di ruscellamento di un collettore.

Bacino imbrifero - Area di raccolta delle acque superficiali, che confluiscono in unico corpo idrico (fiume, lago, mare).

Bentos - (TS biol.) Il complesso degli organismi acquatici che per un periodo continuato vivono a contatto con il fondo in un sistema acquatico (corso d'acqua, lago, stagno, laguna, mare).

Bilancio o rapporto ambientale - Documento in cui l'impresa riporta le problematiche ambientali, le azioni messe in atto e gli obiettivi prefissi in campo di salvaguardia dell'ambiente. Documento fondamentale per la gestione della variabile ambiente all'interno del processo di pianificazione dell'impresa.

Bilancio idrico di bacino - Analisi diretta ad assicurare l’equilibrio fra le disponibilità di risorse reperibili o attivabili nell’area di riferimento ed i fabbisogni per i diversi usi.

Biodiversità - Varietà di organismi viventi presenti in un determinato ambiente. Tale ricchezza è spesso minacciata dall'aumento dei fattori inquinanti e dalla riduzione degli habitat.

C

Calcare - Roccia sedimentaria costituita per la maggior parte da carbonato di calcio.

Calcare cavernoso - Calcare grigio scuro brecciforme.

Calcarenite - Calcare detritico costituito prevalentemente da granuli carbonatici delle dimensioni comprese tra 1/16 e 2 mm; la matrice ed il cemento sono solitamente di natura carbonatica.

Calcicole - Piante che vivono su substrati ricchi di Calcio.

Camefita - Piccoli arbusti, capaci di vivere in ambienti aridi e difficili.

Capacità di carico - Limite di sfruttamento delle risorse; generalmente, è riferito alla possibilità di un territorio di sopportare la presenza dell'uomo e il conseguente sfruttamento delle risorse ambientali.

Capacità naturale di autodepurazione dell'acqua - Capacità dell'ambiente fluviale di autodepurarsi per effetto di nutrienti assunti dai vegetali, di invertebrati e vertebrati che, attraverso le loro funzioni vitali, permettono il mantenimento e il funzionamento dei vari ecosistemi di cui è composto un corso d'acqua.

Carapace - Rivestimento dorsale della testa e del torace nei crostacei e negli aracnidi.

Caradriforme - (TS ornit.) Uccello dell'ordine dei Caradriformi | pl. con iniz. maiusc., in alcune classificazioni, ordine della classe degli Uccelli, cui appartengono numerose specie acquatiche.

Carsismo - Insieme dei processi di dissoluzione chimica causati dalle acque meteoriche su calcari, dolomie, gessi e depositi salini.

Cassa d’espansione - Si realizza per regolare le piene del fiume, e assume spesso valenze naturalistiche di grande interesse.

Catena alimentare - Sequenza dei rapporti alimentari che uniscono le specie che fanno parte di una comunità biologica . Il primo stadio è sempre costituito da organismi autotrofi (vegetali); il secondo da animali erbivori, il terzo da carnivori, il quarto da carnivori che si nutrono dei precedenti e così via. Al termine della catena alimentare troviamo i necrofagi e i batteri - questi ultimi utilizzano la sostanza organica ritrasformandola in nitrati assimilabili dai vegetali. Gli stadi che si succedono in una catena alimentare di questo tipo sono noti come livelli trofici. Individui a regime alimentare non obbligato mettono in relazione le varie catene trofiche di un ambiente. Si viene così a creare un equilibrio biologico nel quale la quantità di materiale continuamente trasformato è praticamente costante. A ogni passaggio (da un anello, o livello trofico, al successivo) della catena alimentare, il 10-20% dell'energia presente nella biomassa della produzione primaria viene però persa sotto forma di calore. Pertanto, una catena alimentare non può essere costituita da più di quattro o cinque anelli. A parità di produzione primaria inizialmente disponibile, l'energia fornita all'anello finale sotto forma di alimento è tanto maggiore quanto più corta è la catena alimentare. Il numero dei consumatori (ivi compreso l'uomo, per le catene nelle quali esso è presente), che può essere nutrito da una certa produzione primaria, è quindi inversamente proporzionale alla lunghezza della catena alimentare. Perciò sistemi alimentari basati fondamentalmente sull'agricoltura permettono di nutrire una popolazione molto maggiore di quelli che includono un largo consumo di carne.

Cenozoico - Era geologica, chiamata anche Terziario, compresa tra 65 e 1,8 milioni di anni fa; è l'era dei mammiferi che si moltiplicano e si differenziano in diversi ordini; durante il Cenozoico si sono verificati intensi fenomeni tettonici culminati con l'orogenesi alpina, che ha determinato il formarsi della catena montuosa alpino-himalayana.

Chela - Struttura a forma di pinza posta all'estremità distale degli arti, tipica di molti crostacei.

Ciclo idrologico dell'acqua - Descrive il ciclo dell'acqua attraverso l'ambiente. Comprende l'acqua che cade al suolo come pioggia o neve, scorre sulla terra o raggiunge il mare e poi evapora di nuovo in atmosfera.

Classificazione climatica di Thornthwaite - Classificazione che si basa sul bilancio idrico attraverso l'esame della distribuzione di parametri idrologici che, a loro volta, derivano da valutazioni sintetiche e quantitative dei principali elementi del clima (indice di umidità globale, indice di efficienza termica, indice di aridità, indice di umidità, concentrazione estiva dell'efficienza termica).

Coleottero - 1. (CO) Insetto acquatico o terrestre ricoperto da un robusto tegumento e dotato di quattro paia di ali, di cui le prime due, rigide, ricoprono nel riposo le seconde, membranose e atte al volo; 2. (TS entom.) Insetto dell'ordine dei Coleotteri | con iniz. maiusc., ordine dell'infraclasse degli Pterigoti.

Conglomerato - Roccia sedimentaria detritica costituita da elementi arrotondati o subarrotondati (ciottoli) di rocce preesistenti, contiene almeno il 50% di elementi grossolani.

Corridoio ecologico - Superfice spaziale che appartiene al paesaggio naturale esistente o creata appositamente attraverso interventi dell'uomo tramite processi di rinaturalizzazione e rinaturazione del territorio. All'interno di un corridoio ecologico uno o più habitat naturali permettono lo spostamento della fauna e lo scambio dei patrimoni genetici tra le specie presenti aumentando il grado di biodiversità.

Corpo idrico - Accumulo d'acqua contenuto in un invaso (sorgente, bacino idrico, lago, canale, ecc.).

Cretaceo - Terzo ed ultimo periodo dell'era Mesozoica, compreso tra 135 e 65 milioni di anni fa.

D

Deciduo - Che perde le foglie.

Decompositore - Organismo che nutrendosi di materiale organico morto o di scorie le scinde nelle sue componenti inorganiche, restituendo all'ambiente i nutrienti.

Deflusso minimo vitale - Minima quantità d'acqua che deve essere in alveo perchè il corso d'acqua possa sopravvivere.

Demanio idrico - Regolamentazione dell'uso della risorsa acqua, e parte del territorio destinato a garantire la regolarità nel deflusso delle acque sia piovane che sorgive.

Destra e sinistra idrografica - Territorio del bacino che riguarda la destra e la sinistra di un corso d'acqua dando le spalle alla sorgente.

Detritivoti - Organismi che si nutrono dei resti di organismi morti o di scorie eliminate da altri esseri viventi.

Diaspro - Roccia silicea criptocristallina contenente spesso resti di radiolari (protozoi marini fossilizzati), vivacemente colorati, usata come pietra dura decorativa.

Diritto ambientale - Insieme delle norme giuridiche che costituiscono la legislazione ambientale.

Disetaneo - Detto di bosco costituito da piante di età diversa.

Dittero - (TS entom.) Insetto dell'ordine dei Ditteri | pl. con iniz. maiusc., ordine della infraclasse degli Pterigoti, cui appartengono numerose specie di piccole o medie dimensioni, quasi sempre terrestri allo stato adulto, spesso acquatiche allo stato larvale.

Dorsale - Rilievo topografico lineare.

Durezza - Quantitativo globale di sali di Ca++ e Mg++; l'unità di misura è il Grado Francese (°F), che corrisponde a 10,3 mg/l di CaCO3 o a 14 mg/l di CaSO4.

E

Ecoefficienza - Razionalizzazione del consumo di risorse ambientali, in modo da ottimizzare i benefici ambientali, sociali ed economici.

Ecologia - Scienza interdisciplinare che indaga le problematiche ambientali e le possibili modalità di recupero degli squilibri. Riguarda i frapporti tra esseri viventi e ambiente esterno.

Ecosistema naturale - Insieme degli organismi che popolano una determinata area.

Ecoturismo - Turismo esercitato in aree naturali, con impatto ambientale minimo, e con l'obiettivo di godere delle risorse naturali.

Eliofile - Piante che prediligono ambienti aperti, bene esposti alla luce del sole.

Elofite - Dotate di apparati radicali saldamente immersi nel terreno e con fusti, foglie e fiori emergenti dall'acqua.

EMAS - Environmental Management and Audit Scheme. Strumento di politica ambientale che si traduce in un Regolamento in grado di affidare all'impresa parte della responsabilità nel miglioramento della qualità dell'ambiente.

Emimetabolo - (TS entom.) Di insetto che ha metamorfosi incompleta e vive in ambienti diversi nei diversi stadi del suo sviluppo; anche s.m.

Endemico - Specie circoscritta in una determinata area geografica.

Entità - Sinonimo di "specie".

Epatica - Pianta inferiore non vascolare, facente parte insieme ai Muschi della divisione delle Briofite.

Epilimnio - (TS ecol.) Lo strato superiore delle acque di un lago illuminate e ricche di ossigeno.

Erosione - Fenomeno di asporto della superfice del suolo conseguente a fenomeni meteorici quali vento e pioggia.

Esondazione - Fenomeno che si verifica quando il fiume esce dagli argini e l’acqua si riversa nelle zone circostanti. Se il corso d’acqua non è arginato e ha sponde ripide, l’esondazione è definibile come l’espansione del fiume su un’aria più ampia di quella normalmente occupata all’interno del alveo. Se il fiume è arginato, invece, l’esondazione si verifica quando l’acqua fuoriesce dalla sommità del argine, inondando ampie zone di campagna.

Eterotrofia - L'incapacità di organicare le sostanze che rende, quindi, necessario nutrirsi di altri organismi o di composti organici ± complessi. Le più vaste componenti eterotrofe della biosfera sono rappresentata dagli animali e dai funghi. Oltre a questi, la vita eterotrofa è diffusa anche tra i vegetali propriamente detti; esistono, infatti, organismi che non possiedono pigmenti fotosintetici e, quindi, vivono sottraendo le sostanze elaborate da piante o animali (parassiti) o ricavando le sostanze dalla decomposizione di altri organismi (saprofiti).

Eutrofico - Ricco di sostanze nutritizie.

F

Faglia - Frattura lungo la quale è apprezzabile uno spostamento relativo delle due parti della roccia interessata.

Falda acquifera - Acqua sotterranea che si accumula in rocce permeabili limitate alla base da livelli impermeabili.

Falda libera (o freatica) - Falda acquifera che può oscillare verso l'alto sino a raggiungere la superficie topografica.

Flysch - Sedimenti clastici provenienti dall'erosione di una catena montuosa o di un continente e depositati in fosse in fase di colmamento; sono generati in gran parte da correnti di torbidità.

Fitodepurazione - Processo per depurare le acque reflue civili (cucina, bagno), che utilizza le piante come filtri biologici in grado di ridurre le sostanze inquinanti in esse presenti. I trattamenti di fitodepurazione sono trattamenti di tipo biologico che sfruttano la capacità di autodepurazione degli ambienti acquatici.

Fitoplancton - (TS biol.) Insieme degli organismi vegetali acquatici che fanno parte del plancton.

Fitotossico - (TS biol.) Di sostanza, che danneggia o uccide le piante.

Foce - Zona di confluenza di un fiume nel mare, in un altro fiume o in un lago.

Formazione - Unità litostratigrafica di dimensioni tali da permetterne la rappresentazione cartografica, distinta in base ai suoi caratteri litologici; è l'elemento base che viene distinto in campagna durante il rilevamento geologico e rappresentato cartograficamente.

Formazione di S. Fiora e Pietraforte - Nella formazione di S. Fiora vi si riscontrano numerosi litotipi (calcareniti gradate, arenarie fini e siltiti con lamine parallele ed oblique, calcari a grana fine, calcari marnosi e marne, diaspri neri sottilmente stratificati); la Pietraforte, all'interno della Formazione di S. Fiora, costituisce grosse intercalazioni ad andamento lenticolare e discontinuo ed è rappresentata da arenarie carbonatico-quarzose.

Formazione di Lanciaia - Associazione di marne e calcari marnosi finemente fogliettati di colore prevalentemente marrone.

Fossa tettonica - Depressione delimitata da due faglie, generatasi per fenomeni tettonici generalmente distensivi; viene anche detta graben.

Fotosintesi - Processo mediante il quale, a partire da anidride carbonica e acqua (in casi particolari, altri composti) e con l'utilizzazione della luce solare quale fonte di energia, vengono prodotti glucosio e ossigeno. Gli organismi capaci di svolgere la fotosintesi sono detti fotosintetici; comprendono organismi procarioti (alcuni gruppi di batteri e i cianobatteri), e organismi eucarioti (alcuni protozoi, alghe uni- e pluricellulari, piante).

Freatica - [vedi "flada libera"]

G

Gariga - Vegetazione discontinua a prevalenza di arbusti nani, con rocce affioranti su terreno calcareo.

Geomorfologia - Branca della geologia che studia la forma e l'evoluzione della superficie terrestre.

Geotermia - Settore che studia la distribuzione e l'origine del calore all'interno della Terra, nonché la conducibilità termica delle rocce.

Gestione integrata dell'acqua - Uso integrato della risorsa rispettando le caratteristiche naturali, qualitative e quantitative, del bacino idrografico, ottenuto attraverso una gestione mirata alla conservazione, al risparmio e al riutilizzo della risorsa idrica. Dal punto di vista normativo, l'approccio integrato combina i limiti di emissione degli scarichi in un corpo idrico con la sua capacità di assorbimento senza superare quei parametri che abbasserebbero la classe di qualità ambientale previsti dalla normativa.

Giacitura - Disposizione spaziale del piano che rappresenta un corpo geologico o una sua particolare struttura.

Golena - Porzione di terreno adiacente a un corso d'acqua, che viene sommerso dallo stesso nel corso delle piene.

Granito - Roccia intrusiva di composizione sialica, costituita essenzialmente da quarzo, feldspato potassico, plagioclasio e biotite.

Greto - Parte di terreno asciutto posta lungo le rive di un corso d'acqua, formata da ghiaia e ciottoli.

H

Habitat - 1. (TS biol.) Ambiente di vita proprio di una specie animale o vegetale; 2. (TS ecol.) L'insieme delle condizioni ambientali e urbanistiche che caratterizzano un insediamento umano | (CO estens.) Spazio adatto, ambiente congeniale a qcs. o a qcn. (es. trovare, crearsi il proprio h.)

I

Idrofite - Gruppo di specie altamente specializzate per vivere completamente sommerse o con le foglie galleggianti in superficie; alcune vivono con radici ancorate al terreno (rizofite), altre (planofite) sono natanti o flottanti, senza alcuna connessione con il fondale.

Imenottero - (TS entom.) Insetto dell'ordine degli Imenotteri | pl. con iniz. maiusc., ordine dell'infraclasse degli Pterigoti, cui appartengono api, formiche, vespe e moltissime altre specie di insetti sociali.

Impronta ecologica - Area territoriale necessaria a sostenere una data economia e mantenere il suo standard di vita e di consumi.

Intensità di pioggia - Quantità di pioggia per unità di tempo, riferita ovviamente ai giorni piovosi.

ISO 14001 - Norma che introduce i requisiti organizzativo-gestionali di tipo ambientale che un'organizzazione deve soddisfare per ottenere la certificazione ambientale.

L

Latifoglie - Piante arboree con foglia a lamina più o meno ampia.

Latite - Roccia magmatica di composizione intermedia.

Lepidottero - (TS entom.) Insetto dell'ordine dei Lepidotteri, comunemente detto farfalla, diurno o notturno, con quattro ali membranose variamente colorate, capo mobile, antenne articolate, apparato boccale spec. succhiatore non pungente | pl. con iniz. maiusc., ordine dell'infraclasse degli Pterigoti.

Lettiera - Strato di foglie morte non ancora decomposte alla superficie del suolo.

Limo - Sedimento granulometricamente di dimensioni intermedie tra la sabbia fine e l'argilla.

Litofago - 1. (agg. TS zool.) Di animale, che si nutre di piante o di sostanze da esse prodotte; anche s.m.; 2. (s.m. TS entom.) Insetto del raggruppamento dei Fitofagi | pl. con iniz. maiusc., raggruppamento non sistematico della classe degli Insetti.

Litologia - Caratteristiche generali, sia fisiche che chimiche, che definiscono l'aspetto di una roccia e ne consentono una prima classificazione per grandi suddivisioni petrografiche.

Litotipo - Dal greco líthos "pietra"; tipo di pietra.

M

Macigno - Consiste di arenarie in strati ai quali le strutture sedimentarie conferiscono i caratteri delle torbiditi.

Macrofite - Piante di dimensioni macroscopiche.

Marna - Roccia sedimentaria clastica costituita da calcare ed argilla in parti circa uguali.

Meandro - Equivale ad un percorso sinuoso del fiume dove la pendenza è ridotta, come in pianura.

Mesozoico - Era geologica, chiamata anche Secondario, compresa tra 225 e 65 milioni di anni fa; durante il Mesozoico si verificò una intensa attività eruttiva con la messa in posto di estese masse intrusive di natura granitica e granodioritica, soprattutto nelle catene pacifiche dell'America settentrionale, ed effusioni di lava, a formare ampi tavolati soprattutto in Brasile, nell'Africa meridionale e nel Dekkan.

Metamorfismo - Variazione dell'associazione mineralogica, della struttura e talvolta anche della composizione chimica di una roccia, in conseguenza di mutate condizioni di pressione e temperatura.

Metamorfosi - Cambiamento di forma e funzioni nelle forme larvali degli animali. In conseguenza di questo processo i metamorfosati possono mutare o meno ambiente e costumi di vita e divengono uguali agli adulti che gli hanno procreati.

Miocene - Periodo del Neogene compreso tra 24 e 5 milioni di anni fa.

M. Morello - La parte più cospicua è costituita da un calcare marnoso di colore grigio nocciola sul taglio fresco, bianco sulla superficie alterata.

Monteverdi Marittimo - Formazione costituita da depositi torbiditici a prevalenza calcareo-marnosa.

N

Neoautoctono - complesso di formazioni rappresentate da sedimenti di ambiente fluvio-lacustre e marino.

Neogene - Seconda ed ultima parte dell'era Cenozoica, comprende il Miocene ed il Pliocene ed è compresa tra 24 ed 1,8 milioni di anni fa.

Nemorali - Specie vegetali che vivono in ambienti freschi, umidi e riparati dal sole.

O

Ofioliti - Insieme di rocce eruttive e metamorfiche di chimismo essenzialmente femico derivate da materiali costituenti il mantello superiore; il nome (dal greco serpente e pietra) deriva dal loro colore verde, con venature bianche, che le fa assomigliare alla pelle del serpente.

Olomentabolo - (TS entom.) Di insetto il cui sviluppo è caratterizzato da metamorfosi completa, cioè dalla successione degli stadi larvale, ninfale ed adulto.

Onnivoro - 1. Che può nutrirsi di alimenti di origine sia vegetale che animale - l'uomo è o., il topo è un animale o.; anche s.m. - essere un o.; 2. (fig.) Che fruisce avidamente e talora in modo acritico di prodotti culturali di un determinato genere - un lettore onnivoro, uno spettatore onnivoro.

Orogenesi - Processo di deformazione irreversibile delle rocce attraverso il quale si formano le aree montuose.

Orofita - Pianta che predilige ambienti montani.

P

Paleogeografia
- Scienza che studia la distribuzione delle terre emerse, dei mari e delle principali unità geotettoniche nelle passate ere geologiche.

Paleozoico - Era geologica, chiamata anche Primario, che comprende l'intervallo di tempo che va da 570 a 225 milioni di anni fa; i terreni sedimentari paleozoici in Italia sono rappresentati dalle serie della Carnia e della Sardegna, oltre che dai piccoli lembi della Sicilia.

Paucispecifici - Con poche specie.

Paurometabolo - (TS entom.) Di insetto, che presenta metamorfosi incompleta e che vive nello stesso ambiente durante tutto il suo sviluppo; anche s.m.

Percolato - Liquido che si forma sui rifiuti in seguito alle piogge, che contiene una elevata quantità di batteri.

Permeabilità - Capacità di un suolo o di una roccia di farsi attraversare da un fluido; si suole distinguere una Permeabilità primaria, dovuta alle caratteristiche originarie del materiale, e una Permeabilità secondaria, dovuta ad una successiva deformazione o fratturazione.

Piega - Curvatura di una struttura planare; generalmente indica una deformazione.

Piena - Innalzamento del livello medio di un corso d'acqua; se la pendenza del corso d'acqua è elevata la piena presenterà velocità tali da modificare, in breve tempo, l'assetto del letto e delle rive.

Pleistocene - (TS geol., spec. con iniz. maiusc.) Il periodo più antico del Neozoico, caratterizzato dalla comparsa dei primi ominidi e delle grandi glaciazioni.

Pliocene - Periodo del Neogene compreso tra 5 e 1,8 milioni di anni fa.

Porosità - Rapporto tra il volume dei vuoti e quello totale del materiale che li contiene.

Portata - Quantità d'acqua che passa in un secondo attraverso una data sezione di un corso d'acqua.

Potabilizzazione - Trattamento delle acque necessario a renderle idonee per il consumo umano.

Prometabolo - (TS entom.) Di insetto, che presenta due fasi alate metamorfiche.

Q

Qualità ambientale - Concetto che esprime il pregio ed il valore di un bene, di un'area o di qualunque elemento del sistema ambiente da un punto di vista ambientale, prima dell'introduzione di una determinata opera sul territorio e indipendentemente dai potenziali impatti che ne deriveranno.

Quaternario - E' l'era più recente della storia geologica della Terra; è iniziata circa due milioni di anni fa ed arriva sino ai nostri giorni.

R

Regimazione acque - Regolazione della portata di un corso d’acqua, mediante opere di ingegneria idraulica (ad esempio, arginatura, scolmatura, ecc.) e sistemazioni idraulico-forestali.

Relitto - Specie che sopravvivono in un'area ristretta e che quindi costituiscono delle isole di popolazioni molto più estese in passato.

Residuo fisso - Rappresenta la quantità totale dei sali in soluzione e si esprime in g/l o in mg/l.

Rinaturalizzazione fluviale - Operazione di ripristino dell'ecosistema fluviale, attraverso interventi che aiutino l'ecosistema a toranre al suo stato originario.

Riodaciti - Roccia effusiva.

Risparmio ecologico - Riduzione del consumo del capitale naturale (risorse naturali).

Risparmio idrico - Riduzione del consumo di acqua attraverso una sua migliore gestione e/o il suo riutilizzo.

S

Sabbia - Sedimento clastico incoerente costituito da granuli di dimensioni comprese tra 0.25 e 2 millimetri; deriva dalla disgregazione di rocce preesistenti e quando viene cementata, viene definita arenaria.

SACA - Stato ambientale di un corso d'acqua; si riferisce alla qualità dal punto di vista dell'ecosistema fluviale.

Sciafile - Piante che vivono in ombra.

Sclerofille - Specie vegetali con foglie ricche di cere, lucide, sempreverdi, adattate a vivere in ambienti aridi.

SECA - Indice dello stato ecologico del corso d'acqua, frutto del confronto di altri due indici: LIM (livello di inquinamento da macrodescrittori) e IBE (indice biotico esteso); cioè, determina la classe di qualità dell'acqua da un punto di vista ecologico.

Sedimentazione
- Insieme dei fenomeni che portano all'accumulo di materiali solidi attraverso il mezzo acqueo o aereo.

Sedimenti alluvionali - Sedimenti depositati da un corso d'acqua nel punto in cui la sua pendenza diminuisce; sono depositi che si formano principalmente dove le valli incontrano aree pianeggianti.

Silofago - Che si nutre del legno. [vedi anche "xilofago"]

Simbiosi - Rapporto di vita tra due o più organismi di specie diversa, ciascuno dei quali trae vantaggio da tale associazione o uno trae vantaggio e l'altro è svantaggiato.

Sistema di gestione ambientale - Insieme di responsabilità, procedure, risorse utilizzati dalle imprese per la gestione della variabile ambientale. comprende la politica ambientale, il manuale e il piano di gestione ambientale.

Sostenibilità ambientale dell'acqua - Gestione della risorsa idrica che ne garantisca la salvaguardia per le generazioni future, il rinnovo nel rispetto del patrimonio idrico e dell'ambiente, l'efficenza e l'economicità nei servizi.

Specie - Categoria naturale formata da individui che incrociandosi originano prole feconda.

Spartiacque - Limite della superficie morfologica, che raccoglie le acque meteoriche confluenti in un corso d'acqua.

Sviluppo sostenibile - Possibilità di crescita economica di un territorio nel rispetto delle sue caratteristiche ambientali e sociali. prevede una ristrutturazione dei processi produttivi e dei rapporti sociali in modo da renderli più armonici con il territorio e le sue risorse.

T

Tettonica
- Branca della geologia che studia l'architettura della parte superiore della crosta terrestre, nonché l'insieme dei caratteri strutturali e deformazionali di una regione e le loro interazioni.

Torba - Carbone fossile contenente solo il 30-35% di carbonio ed una elevata quantità d'acqua.

Trasmissività - Valore-parametro che definisce le condizioni della permeabilità verticale dell'acquifero.

Travertino - Roccia calcarea la cui genesi è legata alla temperatura delle acque ed alla concentrazione in ioni Ca++ e (HCO3)-.

Trias - Primo periodo dell'era Mesozoica o Secondaria, compreso tra 225 e 195 milioni di anni fa.

U

Unità Austroalpina - si interpone fra la zona oceanica, ad occidente, ed il Dominio toscano, ad oriente.

Unità della Falda Toscana - Unità tettonica la cui base è rappresentata dalla Formazione anidritica di Burano, in corrispondenza della quale si è verificato lo scollamento e lo scorrimento dell'unità stessa; compare in affioramenti di limitata estensione.

Unità Liguri - Complesso costituito da più unità che, in origine, facevano parte del Dominio ligure e che attualmente sono tettonicamente accavallate sulle formazioni del Dominio austroalpino e su quelle del Dominio toscano.

Unità Monticiano-Roccastrada - Unità costituita da formazioni paleozoiche, mesozoiche e terziarie (cenozoiche), tutte interessate da un metamorfismo che va dal basso grado al medio grado.

V

Verrucano l.s. - Terreni clastici a composizione prevalentemente quarzosa.

Villafranchiano - Periodo a cavallo tra il Pliocene superiore ed il Pleistocene inferiore.

Vulnerabilità integrata - Si ottiene dalla vulnerabilità intrinseca associata alla presenza, alla posizione topografica e idrogeologica ed alla tipologia (quindi pericolosità) dei Centri Di Pericolo esistenti o dei quali si pianifica la realizzazione (Civita, 1994).

Vulnerabilità intrinseca - La suscettibilità specifica dei sistemi acquiferi, nelle loro diverse parti componenti e nelle diverse situazioni geometriche e idrodinamiche, ad ingerire e diffondere, anche mitigandone gli effetti, un inquinante fluido o idroveicolato, tale da produrre impatto sulla qualità dell'acqua sotterranea, nello spazio e nel tempo (Civita, 1987).

X

Xeriche - Piante adatte a vivere in ambienti secchi, asciutti.

Xerotermofile - Adattate ad ambienti caldi e asciutti.

glossario a cura della redazione di www.sienanatura.net
© Siena Natura 2004 - tutti i diritti riservati

Google
 
Web glossari.it